Emotional Fitness: la vera chiave del successo!

Emotional Fitness: la vera chiave del successo!
by Matt Traverso

 

Emotional Fitness significa essere in forma emotivamente. È la chiave essenziale per il conseguimento di qualsiasi successo; è l’elemento che fa la più grande differenza nel livello dei tuoi risultati. Le emozioni sono il legame tra corpo, mente, spirito e tutte le nostre relazioni con gli altri. Tutto ciò che facciamo (o non facciamo!) è direttamente collegato alle nostre sensazioni. Pensaci un attimo: c’è qualcosa che fai che non sia, in ultima analisi, legato al modo in cui ti senti? Allora, c’è qualcosa? Vedi, in definitiva tutto ciò che fai lo fai con il fine di cambiare le tue emozioni per poter provare nuove sensazioni. Le emozioni sono la fonte vitale di energia dentro ognuno di noi, che noi tutti possiamo sfruttare per favorire una salute ottimale, chiarezza mentale, maggiore creatività e relazioni più soddisfacenti. Se vogliamo gestire efficacemente la nostra vita e avere successo, dobbiamo in primo luogo gestire le nostre emozioni. Dobbiamo comprendere che sono le emozioni che proviamo che plasmano le decisioni che prendiamo, le azioni che compiamo, i risultati che produciamo, e il tipo di vita che ci troviamo a vivere attimo dopo attimo. Il comportamento è infatti, un mezzo per esprimere le nostre emozioni. E ogni persona ha una “comfort zone” (ossia un insieme di comportamenti abituali) nella quale agisce. La chiave per espandere questa comfort zone e migliorare immediatamente i risultati in qualsiasi contesto, è impegnarsi risolutamente a raggiungere i tuoi desideri e realizzare il tuo destino.

Impegnati con totale determinazione

Ciò che impariamo deve sfociare in azione. Prendi una vera decisione, alza i tuoi standard ed entra subito in azione con totale determinazione. Sei disposto e pronto a fare qualsiasi cosa per realizzare ciò che desideri? Questo è uno dei grandi segreti della vita: quando sei disposto e pronto a fare qualsiasi cosa e qualunque cosa per conseguire i tuoi obiettivi, paradossalmente ti accorgerai di non dover fare i salti mortali per raggiungerli, però devi comunque essere pronto, preparato e disposto a farli. Per esempio, può non essere necessario dover spostare tutta la famiglia a Londra per diventare un promotore finanziario, ma devi essere preparato e disposto a farlo. Quindi, quando sei in totale accordo con te stesso, quando sai di essere disposto (con anima, mente e corpo) a fare qualunque cosa, vedrai il tuo obiettivo affrettarsi verso la realizzazione e ti troverai a non dover fare tutte quelle cose che reputavi necessarie. Spesso ci fossilizziamo in una serie di comportamenti ripetitivi, sperando in qualche modo di ottenere risultati diversi. Questo è il modo di agire che Einstein ha definito “insanità mentale”: ovvero fare la stessa cosa ripetutamente e aspettarsi nuovi risultati. Si finisce così intrappolati nella ruota del criceto, correndo sempre più velocemente, nella vana speranza di raggiungere nuovi traguardi al prezzo di un impegno sempre più duro e faticoso. Spesso la sola idea di cambiare il nostro modo di agire ci spaventa, perché vediamo il nuovo percorso come qualcosa di estraneo e sconosciuto. Temiamo il cambiamento perché non sappiamo cosa può esserci dietro l’angolo. Questo senso di incertezza è il fattore che blocca le persone e le fossilizza. E gradualmente ci si abitua così a non dare più ascolto ai propri desideri, si ripiega nella propria comfort zone abituandosi sempre di più a ciò che si è sempre fatto in passato, finché poi si rinuncia completamente e non si prova più a far niente. Per realizzare veramente la nostra visione e vivere la vita che vogliamo, dobbiamo scendere dalla ruota del criceto della nostra vita e fermarci a riflettere. Dobbiamo chiedere a noi stessi: “Dove voglio arrivare, che cosa sto facendo – adesso – per raggiungere quella destinazione, e che cosa mi impedisce di essere lì adesso?” Sono così tante le persone che dicono di volere più successo, ma la verità è che vogliono starsene comodi – o dormire! – più di quanto non vogliano realizzare la propria visione.

Programmati per vincere

Ogni giorno si viene continuamente programmati dal nostro circostanziato – la televisione, i media, i film, la gente che frequentiamo. Il problema e’ che la maggior parte di questo condizionamento è negativo. Se non ci impieghiamo a condizionarci al successo, l’ambiente ci condizionerà al fallimento.

Agisci a dispetto della paura

So bene che cambiare le proprie abitudini può essere piuttosto difficile (almeno all’inizio), questo perché cambiare abitudini significa cambiare modo di vivere, ma i benefici che avrai da questo cambiamento ripagheranno ampiamente lo sforzo. Si, ci vuole coraggio per cambiare. Ci vuole coraggio per scommettere sui propri sogni e scegliere di vivere la vita che desideriamo. E contrariamente a quello che molti pensano, il coraggio non è qualcosa che possediamo, ma piuttosto qualcosa che costruiamo dentro di noi. Il coraggio lo si esprime con l’azione di fronte all’incertezza, e si sviluppa quasi come un muscolo: più lo si usa (e più grande è l’incertezza) e più cresce. Tutte le persone di grande successo – anche quelle con un forte carattere come Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone, o Bruce Springsteen – hanno anche loro dovuto crescere emotivamente attraverso grandi difficoltà e problemi per diventare ciò che poi sono diventati. I vincitori nella vita hanno una cosa in comune (e non è la mancanza di ostacoli o difficoltà!): sanno come servirsi di ogni situazione per crescere, migliorarsi e portarsi a un nuovo livello. Hanno imparato a controllare il significato di quello che succede nella loro vita. Vedono il fallimento come una delle strade verso il successo e così rimangono fedeli alla propria decisione; anche quando l’ambiente esterno non si presenta per niente favorevole. Prendiamo per esempio Nelson Mandela: ecco un ragazzo che non accettava un mondo dove persone di razze diverse non potessero vivere liberamente insieme. Per tutta la vita ha lottato per liberare il Sudafrica. La sua carriera fu troncata molto presto, quando fu ingiustamente condannato al carcere a vita. Nonostante ciò, durante la reclusione si batté per l’abolizione dell’apartheid. Dopo 27 anni di prigionia fu liberato, vinse il premio Nobel per la Pace e fu eletto presidente del Sudafrica.

Esci fuori dalla tua comfort zone

Troppe persone cercano continuamente di evitare i rischi, e troppo spesso queste persone non vogliono neppure scoprire i confini delle proprie abilità. Dai primi esploratori dell’Artico a Sir Edmund Percival Hillary, fino agli astronauti attuali, la decisione di rischiare tutto per mettere alla prova e così espandere i limiti della forza, della sopportazione, del coraggio e della capacità umana, ha sempre affascinato e ispirato gli uomini di qualsiasi cultura e nazionalità. Pochi sono coloro che decidono di rischiare in questo modo; come ho già detto, la maggior parte delle persone si sente più a suo agio nel continuare a fare le cose che ha fatto in passato. Ma questo “sentirsi a proprio agio” è ingannevole: limita le tue decisioni e, di conseguenza, le tue azioni e la qualità della tua vita. La vittoria si trova al di fuori della comfort zone. Si trova nell’avventurarsi in qualcosa che ancora non si conosce: questo è l’unico luogo in cui troverai il successo.  

Cosa stai aspettando?

La maggior parte della gente invece trascorre la vita ad aspettare che arrivi “la nave” o “l’opportunità” o “domani”. Aspettano le condizioni “giuste” o giorni “migliori”. Aspettano di avere più soldi o più salute o un capo migliore o un’economia più forte. Troppo spesso finiscono per passare il resto della loro vita ad aspettare. Aspettare è una trappola. Ci saranno sempre “buone” ragioni per aspettare. Sappi invece che oggi è il solo giorno che conta. Nulla è più importante di oggi. Oggi è il momento di vivere con passione, con fiducia, con determinazione e con coraggio. Ricordati allora che il successo è sempre in costruzione, continua quindi a costruirlo tutti i giorni; così, quando arriveranno le opportunità, sarai pronto. Non aspettare un altro giorno per iniziare: inizia oggi stesso, inizia adesso.